Come ti possiamo aiutare ?

SMART SHOPPER: la nascita del ...

SMART SHOPPER: la nascita del consumatore high tech

Lo smart shopper ha rivoluzionato il mondo del retail convenzionale. Multitasking, esigente, anticonformista, e con lo smartphone sempre alla mano, lo smart shopper è un consumatore iperconnesso ed iperstimolato. Tecnologia e consumo per lui procedono di pari passo e nessun acquisto viene concluso senza prima aver effettuato un’attenta analisi di brand e prodotto online.

Lo smart shopper è un utente informato e sociale. Attraverso la rete online è in grado di effettuare ricerche mirate su prezzi e caratteristiche dei prodotti, valutandone la qualità e scegliendo la soluzione più adeguata, confrontandosi con altre persone attraverso recensioni e domande. Il cambiamento nelle abitudini del consumatore ha innescato la ricerca di nuove forme di marketing, per offrire un servizio omnicanale al pubblico, fondendo online e retail in un’unica realtà. Dalla nascita di un consumatore sempre più interconnesso e high tech, deriva la necessità di creare realtà come digital signage, shop in shop, campagne di loyalty, azioni di inflence marketing, in grado di conquistare l’attenzione del consumatore e legarlo al brand finalizzando una vendita.

Un recente studio Nielsen ha rivelato che il 30% degli italiani sta modificando il proprio processo d’acquisto. Secondo questo approccio, i nuovi consumatori si dividono principalmente in due gruppi:

– esigenti, caratterizzati dalla costante ricerca del rapporto qualità/prezzo e dalla richiesta di nuove modalità di coinvolgimento, come personalizzazione, geolocalizzazione, gamification dei processi di loyalty e di una shopping experience multicanale dentro e fuori il punto vendita.

– intelligenti, grazie alla capacità di sfruttare al meglio tutte le informazioni messe a disposizione dalle nuove tecnologie mobile ed applicarle nei processi d’acquisto.

La presenza dello smart shopper ha fatto sì che i retailer ampliassero la loro visione a 360°. Il sito internet non può essere unicamente un e-commerce, e il negozio fisico non può essere solo uno spazio da cui transitano beni da acquistare: il consumatore sul punto vendita cerca la possibilità di vivere un’esperienza emozionale che lo coinvolga totalmente. La comunicazione personalizzata lungo la customer journey gioca un ruolo fondamentale per captare l’attenzione dello smart shopper. L’obiettivo è farlo innamorare e rinnamorare costantemente, quando per default questo consumatore tende all’infedeltà, lasciandosi sedurre dal retail che gli garantisce la migliore esperienza di acquisto, indipendentemente dal canale.

I retailer devono promuovere una maggiore vicinanza tra il mondo del retail classico e il mondo dell’online, in vista di una personalizzazione dei servizi in grado di attirare l’attenzione dello smart shopper. Il futuro del retail passa per l’online.


Leggi anche DIGITAL SIGNAGE: l’evoluzione 2.0 del retail

Leggi anche CUSTOMER JOURNEY: il viaggio del cliente nel brand

Leggi anche SHOP IN SHOP: grandi numeri e piccoli spazi 

Leggi anche LOYALTY MARKETING: quando la fidelizzazione crea fatturato

Follow Us On Facebook

Share Post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *