Come ti possiamo aiutare ?

Product Experience: l’evoluz...

Product Experience

Product Experience: l’evoluzione concettuale dell’acquisto

Product Experience: l’evoluzione concettuale dell’acquistoProduct Experience

Le logiche e l’assetto del Retail sono in continuo cambiamento e con esso cambiano anche i bisogni e le esigenze del consumatore. L’offerta dei prodotti e delle aziende sul mercato è vasta e in continuo aumento, emergere per i brand è diventato un must, così come fidelizzare i clienti al prodotto.

Per questo all’interno del Retail essere presenti e reperibili non basta. La presenza del brand all’interno del retail è indispensabile, la seduzione visiva del prodotto e la cura dell’esposizione sono strategie di marketing sono un valore aggiunto ma ciò che oggi fa veramente la differenza è la sensazione di aver vissuto realmente un prodotto.

È necessario coinvolgere il consumatore nella Product Experience In Store, momento chiave in grado di aumentare la percezione del valore del prodotto. Il momento dell’acquisto non si riconduce più ad una semplice scelta ed eventuale acquisizione di un prodotto o servizio, il processo d’acquisto deve diventare una vera e propria esperienza, in cui il consumatore è coinvolto in prima persona e trae un beneficio che va oltre alla decisione di mettere il prodotto nel carrello.

Questo significa che, oltre a conoscerne le componenti e le caratteristiche, il cliente vuole scavare a fondo e immergersi nella Product Experience: scoprire logiche e processi di produzione, entrare in contatto con la filosofia del brand, conoscere e ripercorrere l’idea che ha portato esattamente quel prodotto in quel momento in quel luogo davanti a sé.

Product ExperienceL’acquisto evolve, diventa sia concreto che concettuale.

Come attuare questa tecnica? Tramite eventi in store dove poter toccare il prodotto con mano, testare le funzionalità, ascoltarne ed immaginarne l’utilizzo nella propria quotidianità, aumentando il proprio grado di conoscenza.

Le modalità di attuazione della Product Experience sono molteplici e sì diversificano a seconda della filosofia del Brand, della tipologia di prodotto, del grado di emozionalità, della velocità di rotazione e dell’avanzamento tecnologico.

Facendo leva sulla Product Experience il cliente si sente appagato dall’esperienza vissuta e sì avvia un processo inconscio secondo cui, anche in caso di acquisto posticipato (specialmente nel caso dei FMCG), di fronte ad una scelta il cliente favorirà il Brand che ha fatto effettivamente qualcosa per lui, che avrà impresso un ricordo nella sua memoria (strategia della reciprocità).

È importante ricordare che la Product Experience entra in gioco nel momento stesso in cui il cliente entra nello store: per facilitarne il processo una delle tecniche più sottili da mettere in atto è la “good old friend” che consiste nel salutare il cliente sorridendo nei primi 30 secondi dal suo ingresso, scambiando convenevoli, esprimere un complimento o evidenziare una nota positiva è un efficace metodo di convincimento. In questo si crea un legame con il cliente che lo coinvolge direttamente sul piano personale per poi entrare nel cuore del processo.

 


Leggi anche Neuromarketing: Il Marketing del Futuro

Leggi anche Field Marketing un Investimento Sicuro

Follow Us On Facebook

Share Post

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *